Exhibitions

Collagistas Festival

4d Edition

@Milano (Italy) 23 – 29 Settembre

19961623_681131288751153_3136405082023135267_n

The biggest international festival of Collage art is taking place this year in Milano on 22nd of September and last until the 29th. 51 collage artists from all over the world are travelling to Italy for the annual meeting of Collagistas. In particular, this year we have participants from Greece, Germany, Brazil, The Netherlands, Israel, U.K., Canada, Australia, Argentine, Slovenia, Spain, U.S.A., Finland, Poland, France, Chile, Belgium, Ireland, South Korea and Italy. Each one of them participates with one new artwork never shown before on the internet or in any gallery under the theme Beautiful Monsters. During the festival workshops, book and magazine presentations, installations and many more art activities will be held.
Collagistas Festival is taking place in the art venue called Stecca 3.0 

INFO:

Address : Via G. De Castillia 26, 20124 #Milano

website : http://www.lastecca.org/

email : info@lastecca.org |

 

17309708_1077089055728525_5592481106931542396_n

About

COLLAGISTAS FESTIVAL is a celebration of collage art in all its glory. It’s an event organized by artists for artists from different countries, different cultures with different collage techniques. This event started in 2014 in Berlin, travelled in 2015 to Thessaloniki with more participants, one music concert, and one workshop and in 2016 Collagistas traveled to Eindhoven, bigger, with more activities, installations, and workshops. This year, its 4th edition will be hosted in Milano gathering once again artists from all over the world for an even bigger event. Collagistas is about the works. Collage works that is! Vibrant, thrilling, exciting, fresh, and sometimes disturbing pieces of art. Remixed and shuffled to sub-reality. One important criterion in choosing the participants was always their presence during the Festival. That’s the message for the people. Get out of your house and come to meet each other!

Contact
Website : www.collagistas.com
Email : collagistas@gmail.com — CollagistasfestivalMilano2017@gmail.com

                    #collagistasfestivalMilano2017 #collagistasfestival #beautifulmonsters  

 

___________________________________

Articolo Tratto da Eticamente.net

Collagistas Festival N°4:

22-29 Settembre – Milano

Per gli appassionati di Collage dal 22 al 29 settembre a Milano, Stecca 3.0, ospiterà la quarta edizione del più grande Festival dedicato a questa forma d’arte, nato a Berlino nel 2014 dall’idea di due collage artisti.

Dopo le edizioni passate, che si sono svolte in Grecia e in Olanda, quest’anno il Collagistas Festival sbarca in Italia, a Milano.  Per l’occasione arriveranno in Italia 52 collage artisti provenienti da tutto il mondo. Ogni artista selezionato esporrà una sola opera mai pubblicata nè esposta prima, incentrata sul tema “Beautiful Monsters“. Il Festival sarà anche un’occasione unica per partecipare a workshop, presentazioni di pubblicazioni a tema, interessanti Performance.

http://www.eticamente.net/57499/collage-una-forma-darte-contemporanea-allinsegna-del-riciclo.html

(Laura De Rosa – mirabilinto.com )

___________________________________________________________

Santopalato / Aeromostra di Vivande Futurista

@Fidenza –  13 maggio – 21 maggio

Vi annunciamo la riapertura di SANTOPALATO la taverna futurista di Jamais Vu.

Formule e ricette contro il passatismo della cucina italiana in una nuova location nel cuore pulsante della città.

10 giorni di esposizione, 9 artisti, 4 serate musicali, 1 quisibeve

Dal 13 al 21 maggio.

18222019_10154878989703884_2572832901753054124_n

Prossimo appuntamento del nostro collettivo

Gli informali – International Collage Artist Collective partecipa ad una Mini-Collettiva a Fidenza:

Walter Paganuzzi Collage, Alison Kurke, Raffaello Pacini e TeatroBalocco.
Saremo graditissimi ospiti dello splendido progetto di Isabella Bersellini e Jamais Vu che apre il 13 Maggio prossimo a Fidenza ispirati completamente dai piatti della “Cucina Futurista”

#event + info :
https://www.facebook.com/events/1714203161928882/?ti=icl

grazie a Santopalato, Isabella Bersellini e al Mio Collettivo “Gli Informali” per questa splendida opportunità.
Questa la mia opera per la Rassegna:

“Comeunanuvola”
(formula dell’aeropoeta futurista Giulio Onesti).

18446723_10154914531228884_9024096229361497268_n

“Una grande massa di panna montata dardeggiata da sugo di arancio, menta, marmellata di fragole e irrorata delicatamente di Asti spumante”

Handmade Paper Collage

– 30 x 40 cm –
by Raffaello Pacini

Foto Inaugurazione Mostra:

____________________________

Collagistas Festival – 3d Edition
@ Eindhoven (Olanda)  1 – 10 Aprile

12642475_451690891695195_1225045772505194533_n

Welcome to the COLLAGISTAS FESTIVAL.
This event is a celebration of collage art and a good reason for collage artists to meet each other once a year in a different country. We use internet and all social media to find Collagistas from different countries, different cultures with different collage techniques and ask them to be part of our event. We only have one rule, each artist has to participate with one new artwork never shown before on the internet or in any gallery. This one is not about you or me or us, your soon to be favorite artists from all over the globe. It´s about the works. Collage works that is! Vibrant, thrilling, exciting, fresh, and sometimes disturbing pieces of art. Remixed and shuffled to sub-reality. Or so to say by a french poet named Comte De Lautreamont: ´as beautiful as the chance encounter of a sewing machine and an umbrella on a dissecting table´. Now you know. And it´s happening right in front of your eyes. Enjoy!
——
                                                                 My Opera for the festival:
“XVI – La Maison Dieu” 38 x 50 cm
test1
Altro giro altra corsa.

E’ nuovamente tempo di Festival. Dopo Berlino e Salonicco, il Collagistas Festival è arrivato alla terza edizione, facendo rotta verso Eindhoven.Quest’anno la mia attività non è stata molto intensa, lavoro e altri impegni hanno rubato il tempo ai ritagli. In compenso ho pensato al festival, mi sono preparato aspettando questo momento. Volevo esserci(e ci sarò, per chi volesse farsi una scampagnata nei Paesi Bassi) e ancora una volta sono stato selezionato in questo squadrone. Mi ripeto e dico che è un onore perchè sono in buonissima compagnia. Questa comunità cresce, ogni anno.E ogni giorno è sempre più forte. C’è molta collaborazione e condivisione tra di noi. Differenti tecniche, differenti culture, differenti idee. Ed è questo il bello.  Arriveremo da ogni parte del mondo, vedendo che cosa le nostre menti hanno partorito sulla carta. “No Joke!” letteralmente “niente scherzi” o meglio “si fa sul serio” era il tema-incipit di quest’anno. E credo che le risposte non mancherenno.

C’mon Collagistas, ready to conqueror Eindhoven?

Info:

The opening party of the Festival is on Friday April 1st. 2016 in a art-place called ´Kelderman en van Noort´ (www.keldermanenvannoort.nl). The event ends on April 10th. 2016.  Soon you will be informed about our program and the participants in this page:

http://www.collagistas.com

______________________________________________________________

DisastrART Collages Presenta:
LOGO 8 BIT

Cari amici, vi presento il mio nuovo progetto, “The 8-bit Revenge”. Tutto è nato dalla mia passione verso i retrogames.Ebbene sì, sono uno di quei pazzi che rimangono incantanti di fronte a quelle poche manciate di pixel che componevano i giochi degli anni 80 / 90. Amo in special modo il vecchio Nintendo NES e per questo con Disastrart Collages ho deciso di dedicare una serie di quadri ad alcune delle principali icone che hanno fatto grande questa console.

mario-grafico2

  Super Mario Bros (1985)

Disegnare un cerchio con due punti e una linea è una rappresentazione di una faccia.
Questo lasciava al giocatore il compito di riempire l’astratto, di interagire col gioco in un senso visivo più che in uno meccanico.
la semplicità dei pixel incrementa la partecipazione nel gioco e accende l’immaginazione in modi che gli altri stili visivi non sanno fare.

(Antony Chan – Capybara Games)

Perchè tutto ciò?
perchè come dice il signor Chan, amo la    semplicità del pixel.
Visivamente parlando, lo preferisco all’alta definizione perchè permette di inserire una buona dosa di fantasia per completare lo sprite,ovvero l’animazione della figura. In questo modo ognuno vedeva il gioco come voleva e lo amava al massimo. C’era più magia e originalità. Un mondo nero con pochi sprazzi di colore sarà sempre più fantasioso e ricco di un gioco di ultima generazione,  in cui tutto è visivamente descritto fino al peletto della barba.i giochi di una volta erano fatti con l’anima, ai limiti grafici e sonori si sopperiva con la nostra fantasia e voglia di avventura; il mercato non era saturo di giochi e ditte che volevano imporci i loro standard di divertimento come quelle moderne (vedi Call of Duty, Fifa o Assassin’s Creed) e non contava assolutamente che il gioco avesse un motore in grado di gestire millemila poligoni e musiche sinfoniche, o filmati da fine del mondo… si voleva semplicemente GIOCARE e VIVERE avventure. Ed una volta ci si riusciva.

Ecco quindi la serie di collages che ho realizzato.Le opere misurano 30 x 40 cm.Ogni tassello di carta equivale ad un pixel. Sono stato fedele ai modelli originali, e per far ciò mi sono aiutato con una griglia, che divideva le figure in maniera precisa, rappresentandone ogni pixel

(Sopra: Le fasi di creazione di Braccio di Ferro)

Fatto questo,il processo creativo ha impiegato tempo. La prima fase ha compreso l’individuare i “colori” necessari, ritagliando macro pezzi per poi fare la scelta.
Successivamente, ho ritagliato a misura ogni singolo “pixel” all’incirca 2 x 2 cm. Per determinati elementi, quali la pelle, i capelli o le scarpe dei personaggi, ho deciso di dare un tocco di “realismo”:ovvero i tasseli provengono da immagini di capelli,peli, pellicce, trovate sempre su riviste di moda ( terreno fertile!) .Quindi la terza fase, la composizione, seguendo lo schema, e per finire, incollare il tutto. Ho scelto 8 tra i personaggi più famosi e rappresentativi comparsi sul NES (Famicon in Giappone) ovvero la prima console domestica uscita per Nintendo:

Mario (Super Mario Bros – 1985)
Link (The Legend of Zelda – 1987)
Bub (Bubble Bobble – 1988)
Pit (Kid Icarus – 1986)
  Braccio di Ferro (Popeye – 1983)
Sir Arthur (Ghosts’n Goblins – 1986)
Simon Belmont (Castlevania – 1987)
Mega Man (Mega Man – 1987)

___________________________________________

Luna Mark – Mercatino di Creatività e Intrettenimento

@Piazzale esterno Exmà, Via S. Lucifero 71 – Cagliari
Orari: 16.30 – 23.00

 

Disastrart Collages Vi Aspetta! sarò presente con il mio stand per presentarvi una selezione dei miei lavori.
Per l’occasione in vendita riproduzioni in formato poster e cartolina di alcune delle opere del vostro collagista preferito. Non mancate!

Bentornati al LunaMark!
Performance art, workshop creativi, musica e intrattenimento all’interno di un’area market che propone espositori vintage, handmade, artigianato, accessori, dischi e sempre nuove sorprese in ogni edizione!
Appuntamento per adulti e piccini in un clima di completo relax, svago e divertimento al centro della città. Un mix di attività all’aria aperta tra creazioni di differenti mani, musica, spettacoli e sapori che dal primo pomeriggio si protraggono sino a tarda sera tra drink e musica.
Momento di unione e partecipazione attiva, attraverso i laboratori, di intrattenimento con la partecipazione di djs, cantanti e performers circensi per festeggiare l’arrivo dell’estate.
All’interno dell’EXMA, una serata diversa tra chiacchiere, incontri, sorrisi e nuove scoperte.”
More Info:
@ Pagina Facebook : https://www.facebook.com/events/1009818489042220/

Foto Gallery Evento:

Questo slideshow richiede JavaScript.

____________________________________________________________

Collagistas Festival – 2 edition

@ Salonicco (Grecia) 22 Maggio – 5 Giugno 2015

52 collage artists from all over the globe are calling “MAYDAY!” from Thessaloniki

The Collagistas Festival is a celebration of collage art and a good reason for collage artists gather together once a year in a different country each time. So, we use internet and all social media to find Collagistas from different countries, different cultures with different collage techniques and ask them to be part of our event. We only have one rule, each artist has to participate with one new artwork never shown before on internet or any gallery. Our 1st station for 2014 was Berlin, a city where nothing stands still for long and has become a magnet for young contemporary artists. This was a great experience for all of us, meet each other and see all those pieces of art in real. 
Our journey has just srarted and we have already found our next station for 2nd Collagistas Festival. It will take place at TABYA art space in ThessalonikiGreece! The event starts on Friday 22nd May with a grande opening! More information about this night follows soon.

———————————————————

Ed eccoci qua! un onore essere nel “Dream Team”  del collage, partecipando a questo festival insieme ad artisti / colleghi / amici, conosciuti nel corso di questi ultimi 4 anni. Questa non sarà solo una semplice rassegna artistica ma la risposta a come persone da tutto il mondo abbiano trovato un rapporto umano tramite il veicolo del collage sul web e sui social network.

Vedo tutto ciò come una circolazione di tecniche, idee e di confronti diversi ed unici che vanno oltre alla freddezza del semplice “like”. Una community aperta e coesa, che ha fatto nascere collaborazioni artistiche tra di noi, tra le persone più diverse e disparate del pianeta. .Ho visto in questi 4 anni far spedire un plico contenente la propria opera da far completare ad un “collega” all’altro capo del mondo.La bellezza della condivisione è questa,  farla veramente e coltivarla, così come si coltiva l’amicizia.Se penso che tutto era nato come un passatempo da non mostrare a nessuno, un pò per vergogna, un pò per scarsa autostima, e vedere invece che qualcuno apprezza ciò che fai e “vede” qualcosa nella tua passione, bhe, vale più di 1000 danari.
Be yourself and rolls the dice because life is like art, is a Gamble.
Lunga Vita al Collagistas Festival!
————————————————————-

Ladies and Gentlemans, my opera for the 2 Collagistas Festival now in Thessaloniki, Greece! Thanks Lane Collage  for the opportunity! it’s a shame not have seen you, but thanks for all and for the invitation!

“Twentynine – Last Bet”
Handmade Paper Collage
sizes 25 x 32 cm

More Info:
Official Site: http://collagistas.com/

Facebook Page: https://www.facebook.com/collagistas/timeline

                     Facebook Event: https://www.facebook.com/events/488972534602925/

__________________________________________________________________

DisastrART Collages su RAPSODIA Numero 7
– Rivista letteraria indipendente –

“Rapsodia è una rivista letteraria indipendente che raccoglie opere di autori emergenti edite e non per farle confluire in un progetto di promozione artistica dei contenuti di ciascun elaborato. Rapsodia rifiuta uno schema fisso, mette insieme spunti sempre diversi tra loro per armonia e ritmo donando al tutto un sapore di laboratorio artistico e improvvisazione compositiva.

Rapsodia si occupa di letteratura contemporanea. Oltre ai lavori degli autori emergenti saranno inseriti anche approfondimenti dedicati a noti autori contemporanei. Altri autori non contemporanei saranno trattati nella misura in cui il significato delle loro opere e della loro vita sia contestualizzabile nella contemporaneità.

Rapsodia non ha un orientamento politico e una categorizzazione sociale, non appartiene a cricche o comitati d’affari.  Rapsodia appartiene al pensiero libero ed è gratuita: non esistono rapsodi senza spettatori e Rapsodia non avrebbe significato senza i suoi lettori.”

E’ stata una scoperta questa rivista.Scovata casualmente in rete, mi ha incuriosito è mi è parsa un progetto creativo interessante. Messomi in contatto con la redazione,ho proposto i miei lavori per una eventuale collaborazione grafica e il dialogo è stato subito amichevole e stimolante. Rapsodia poi mi ha fatto questa bella sopresa, scegliendo uno dei miei collage per la copertina del numero 7 (Maggio 2015) della loro rivista. “Rise Again” risale al 2011, è uno dei primi lavori che ho realizzato ed è uno dei collage a cui tengo maggiormente: indi per cui sono doppiamente soddisfatto della scelta fatta. Grazie a Claudio Landi e a tutta la redazione di Rapsodia!

Inoltre ho avuto il piacere di collaborare “a 6 mani” con Zach Collins, Artista / Collagista statunitense (http://zachcollinsart.com/)  e Luigi Cappelli, illustratore e grafico (http://luisegni.tumblr.com/) per realizzare la 4a di copertina del numero.
Vi invito a visitare le pagine di questi ottimi artisti, perchè meritano davvero.

all’interno del numero i vari racconti e poesie sono corredati da molti collages ed illustrazioni  firmati da collagisti internazionali: Raffaello Pacini (DisastrART Collages) (pp. 8/18/28/37); Sarah Key (p. 10); Zach Collins (pp. 11/24-25/27); Susanna Lakner (pp. 19/29); Roland Stoklas (p. 20); David Chance Fragale (p. 26); Sacha Itchi & Z. Collins (p.33); Jó Soares (p. 35); Sonia Secchi (p. 44); Mena Rota (p.45); Koji Nagai (p. 46); Z. Collins- Luigi Cappelli -R. Pacini (p. 50). Copyright belongs to the cited authors (see Legal Notes p. 49).

Questo il link per leggere e scaricare il numero 7 di Rapsodia:
https://rivistarapsodia.wordpress.com/2015/04/30/numero-7/

Buona lettura e buona visione gente! Follow Rapsodia!

________________________________________________________________________

Progetto “FUORI”
Progetto per la Promozione e la valorizzazione dei giovani artisti della provincia di Grosseto

   27 Dicembre 2014 – 11 Gennaio 2015

GROSSETO – Ecco i nomi degli artisti selezionati dal bando di concorso FUORI, il progetto firmato Cedav della Fondazione Grosseto Cultura e realizzato in co-organizzazione con il Comune di Grosseto, per la promozione degli artisti under 35 del nostro territorio. Saranno in venticinque quest’anno ad esporre le loro opere nella prestigiosa sede del Cassero senese a partire da sabato 27 dicembre.

La commissione, composta da Mauro Papa (direttore del Cedav), Claudia Gennari e Marta Paolini (storiche dell’arte, curatrici del progetto), Marcella Parisi (storica dell’arte, docente presso il Liceo Artistico L. Bianciardi), Maria Concetta Monaci e Cinzia Carini (associazione culturale Il Frantoio), Bozena Krol Legowska (associazione di promozione sociale Maremmans), Michele Guidarini e Filippo Raffi (ARTQ associazione), ha selezionato 25 artisti:

Alberto Agostini, Antonio Barbieri, Elisa Bardi, Riccardo Bucci, Keren Cappello, Margherita Chietti, Nicolò Cuore, Jordan Del Dottore, Andrea Gozzi, Luca Grechi, Azzurra Guerrini, Michele Guerrini, Daniella e Margaret Kesynets, Irene Lorenzi, Madkime, Alessandro Maffei, Lorenzo Mencattini, Raffaello Pacini (DisastrART Collages) , Claudio Paganini, Samantha Passaniti, Giacomo Pecciarini, Francesca Picariello, Chiara Toniolo, Mattia Vegni, Sara Zotaj.

Stabilito anche il progetto per Comete 2015, che verrà allestito alla Chiesa dei Bigi dal 3 al 6 gennaio. Luca Grechi presenta Un sasso sul mare, istallazione site specific in equilibrio fra materia, colori e musica.

Il programma di eventi FUORI 2015 si aprirà, dunque, sabato 27 dicembre con un doppio appuntamento: alle ore 17.30 al Cassero senese per la mostra collettiva con le opere degli artisti selezionati dal bando e, a partire dalle ore 20, all’Archivio Gori per l’after party; lo spazio espositivo recentemente inaugurato ospiterà la mostra fotografica PolaRoad. Istanti in viaggio.

Il nome del vincitore della residenza artistica a Berlino sarà reso noto il 9 gennaio in occasione della giornata studio dedicata quest’anno alla street art ed organizzata presso la sala conferenze del Museo di Storia Naturale della Maremma.

FUORI è un progetto Cedav della Fondazione Grosseto Cultura, in co-organizzazione con il Comune di Grosseto – Servizio Cultura e curato da Claudia Gennari e Marta Paolini.

Fonte :
http://www.ilgiunco.net/2014/12/17/fuori-ecco-i-vincitori-del-progetto-dedicato-agli-artisti-under-35/

Rassegna Stampa Progetto “FUORI” – Il Tirreno 29/12/14

Inaugurazione col botto per “Fuori” e “Polaroad”, mentre Archiviofotogori lancia la sfida tra la Grosseto di ieri e di oggi

GROSSETO. Un poker di mostre ha trasformato un gelido e piovoso sabato grossetano in una giornata di arte contemporanea.

Nel pomeriggio del 27 dicembre, grande successo al Cassero senese per l’inaugurazione della mostra “Fuori”, un ricco catalogo delle migliori creazioni di artisti under 35 del territorio, tra pittura, grafica, fotografia, scultura, videoarte. Fino all’11 gennaio la fortezza cittadina ospita le opere di venticinque giovani artisti che hanno partecipato a questa seconda edizione dell’omonimo concorso, un progetto del Cedav della Fondazione Grosseto cultura, in coorganizzazione con il Comune di Grosseto, curato da Claudia Gennari e Marta Paolini.

La partecipazione alla collettiva di arte ha una doppia valenza. Oltre a vedere le proprie creazioni esposte in un luogo prestigioso come il Cassero, “Fuori” dà la possibilità ai partecipanti di vincere una residenza artistica di due settimane a Berlino, che si svolgerà la prossima estate. Il vincitore si conoscerà il 9 gennaio.

Il sabato di arte è proseguito alle 20 nel nuovo spazio espositivo dell’associazione Archiviofotogori, in via Porciatti 10. Qui è stata inaugurata la mostra “Polaroad – Istanti in viaggio”, dove visioni contemporanee della città hanno affiancato le immagini d’epoca dell’Archivio F.lli Gori. La mostra è l’atto finale di un progetto nato a settembre durante La Città visibile 2014. Una macchina fotografica Polaroid era stata fatta girare di mano in mano tra fotografi professionisti e gente comune per immortalare un istante di bellezza, filo conduttore della rassegna, della loro quotidianità. Il viaggio artistico si è concluso con trenta istantanee – tra cui due donate da Uliano Lucas – riunite insieme per la prima volta e accompagnate da un video di Mntw/Guido Cipolletta.

Articolo completo:

http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2014/12/29/news/ponte-d-arte-tra-cassero-e-borgo-tripoli-1.10572002

Foto Inagurazione 27 Dicembre 2014:

Questo slideshow richiede JavaScript.

_________________________________________________

ITALIAN NOBLE ART
Storie di Pugili

Essere pugile non significa soltanto colpire, ma, prima di tutto, imparare a ricevere i colpi. A incassare. A fare in modo che quei colpi facciano meno male possibile. La vita non è altro che un succedersi di round. Incassare, incassare. Tenere duro, non cedere. E colpire al posto giusto, nel momento giusto.
(Jean-Claude Izzo, Casino Totale, 1995)

Questo progetto artistico è nato per l’amore e la passione che ho nei confronti del pugilato. Sono sempre stato catturato dagli atleti sul quadrato: l’eleganza, il saper aspettare il momento giusto per colpire, la folla vociante. Tempo dopo sono finalmente entrato in una palestra, motivato e affascinato dal praticare questa disciplina. Ho sfatato miti e pregiudizi, ho visto e assaporato la vera essenza della Boxe. Quindi ho iniziato a leggere le parole dei protagonisti, ad addentrarmi in questo micro- mondo, fatto di uomini con storie al limite, passati attraverso ogni tipo di fatica e sacrificio. Molti pugili infatti provengono da background simili, e molti di loro sono riusciti nell’impresa di riscattarsi socialmente, abbandonando la miseria e trovando nella “Nobile Arte” una via, una valvola di salvataggio per prendere a pugni la vita e dimostare il proprio valore. Uomini che hanno plasmato il loro destino muovendosi attorno alle 16 corde di un ring, andando incontro a gloriose ascese o fragorose cadute. L’ho fatto anche per via delle tante similitudini e metafore che il pugilato può offrire effettivamente con la vita, per la sua forte etica di rispetto e passione e perchè le storie di questi atleti siano ricordate e mostrate,anche ai profani e i non addetti ai lavori. Detto ciò, sono molti i Boxeur che avrebbero potuto avere i requisiti per catturare la mia attenzione, nel panorama mondiale: sono tanti, troppi. Ho scelto quindi di concentrarmi solo su atleti italiani, seguendo un arco temporale che va dagli anni 30′ ai giorni nostri. La selezione in definitiva mette in luce 8 pugili, 8 Campioni, emersi da realtà popolari. Le loro esistenze sono state costellate da coraggio e grandi sacrifici. Sono uomini  molto differenti tra di loro,  ma sicuramente tutti uniti dalla magia della Boxe: e cioè il riuscire a creare storie e personaggi al limite, esprimendo la follia del rischiare il tutto per tutto. Il danzare su un quadrato, incrociando il destino con il tuo avversario, delineando traiettorie invisibili per un sogno che nessuno vede, tranne te.

Primo Carnera
Duilio Loi
Tiberio Mitri
Sandro Mazzinghi
Nino Benvenuti (Work in Progress)
Patrizio Oliva (Work in Progress)
Giovanni Parisi
Giacobbe Fragomeni (Work in Progress)

_____________________________________________________________

“OUT of GLUE” – Tour 2014

poster 2

Dopo uno stop di un mese, finalmente sono di nuovo in marcia: il terzo appuntamento del Tour porterà i miei collages a Monterotondo Marittimo,presso i suggestivi spazi della Porta del Parco , in occasione della Festa della Castagna. Dal 26 Ottobre al 2 Novembre.
Inaugurazione Domenica 26 Ottobre ore 15:00

Ingresso Libero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

_______________________________________________________

“Tempora” – Ritratti di Stagione –

936673_697732930264281_3396175194687618864_n

Vernissage 3 Settembre ore 7 – Libreria con Cucina Cuculia – Via dei Serragli 3R – Firenze.

Ingresso libero.

“Tempora anni sunt quattuor: ver, aestas, autumnus, hiems”

Da sempre il susseguirsi delle stagioni ha destato curiosità e fascino, tanto da ispirare, nei vari popoli, miti e leggende. Oggi sappiamo che l’alternarsi delle fasi dell’anno dipende dalla rotazione della Terra intorno al Sole, ma in antichità il fenomeno era attribuito a manifestazioni divine. Ne è un esempio il mito di Demetra e Persefone, nell’Antica Grecia, in cui la bella stagione arriva quando la madre e la figlia si ricongiungono dopo i sei mesi autunnali e invernali di gelo e carestia. Anche nella tradizione cristiano cattolica, il senso del divenire era così sentito che i fedeli erano tenuti ad iniziare ogni stagione (i quattro tempora, appunto) con preghiere e digiuni, per purificarsi, santificare il tempo e ringraziare il Signore per i frutti della terra.
In un momento in cui, la vita urbana attuale e i recenti cambiamenti climatici rendono meno evidenti le peculiarità delle stagioni, che quasi non si distinguono più tra loro, noi abbiamo deciso di recuperare questa ciclicità e rappresentarla, per come ciascuno di noi la vede e la sente.
Per ritrovare insieme qualcosa dell’antica magia, questa mostra ha lo scopo di proporre il divenire annuale, condividendo sensazioni, esperienze e ricordi.
Ecco quindi, i nostri personali “ritratti di stagione”.

Biografie:
RAFFAELLO PACINI:
Nasce nell’estate del 1985 a Massa Marittima. Dà vita al progetto DisastrART nel 2011, ispirato dai collages di Richard Hamilton; armato solo di forbici e colla, va a caccia di ritagli, setacciando riviste, libri e giornali. Il collage diviene così un habitat naturale, un modo diretto e immediato per riversare la sua creatività. Come una “terapia” i ritagli sono pezzi dell’artista, differenti e contrastanti, che lascia mescolare liberi sul tavolo, riuscendo così ad unire visioni sarcastiche e grottesche ad altre più naif e malinconiche. In definitiva, usa la migliore via per comunicare ciò che non riesce ad esprimere con le parole.
Tra le sue fonti di ispirazione: Hieronymus Bosch, Italo Calvino, Theodore Kittelsen, Martin Parr, Salvador Dalì, Clint Eastwood, Jean Micheal Basquiat, Cormac McCarthy, Primo Carnera.

MARK PETRASSO:
Australiano per nascita, Mark Petrasso vive e lavora a Firenze come insegnante d’inglese. Dopo aver frequentato la scuola pittorica di Jeanne-Isabelle Corniere a Firenze, ha organizzato la mostra “Buildings, doors and houses” allestita presso il locale Cuculia (Settembre 2012) e presso il Caffè Baraka (Gennaio 2013) ; attualmente è in corso un’altra sua mostra presso il ristorante Belcore.
Autore di short-stories, tra le sue passioni anche il cinema, con varie partecipazioni a festival di cortometraggi.

http://www.markpetrasso.it

YLENIA PETRINI:
Nasce,vive e lavora a Firenze. Affascinata dalla fotografia già negli anni del liceo, si dedica in seguito a questa passione, sviluppandosi con workshop e corsi specialistici, tra cui quello di Marianna Santoni con Andrzej Dragan. Predilige la fotografia Still Life e Food. Realizza fotoreportage per il webmagazine Toc Toc Firenze e presso i locali del Bar Piazzetta (Piazza Tanucci) è attualmente in esposizione il diario fotografico del suo viaggio in Turchia. Ama che dai suoi scatti emerga sempre una parte di sè, dei suoi ricordi e di ciò che adora, come le luci e le ombre di Caravaggio e le lineari inquadrature di Giorgio Morandi.

http://www.yleniapetrinifotografia.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

___________________________________________________________________

Tour 2014

Salutata Follonica, Il circo del collage riparte in direzione Siena ,ospite da MOHSEN  via di Pantaneto 128/130 . Dal 22 Agosto al 19 Settembre.

Vernissage venerdi 22 Agosto dalle ore 19:30 fino alle ore 21:30.


Questo slideshow richiede JavaScript.

________________________________________________________

Tour 2014

Che cosa è OUT of GLUE?

è una mostra itinerante, che girerà la Toscana, dal borgo alla città, fino a Dicembre.
La prima tappa del circo del collage si terrà a Follonica, Dal 25 Luglio al 20 Agosto presso il locale “Quartiere Latino” – Via Dante Alighieri, 8.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rassegna Stampa – Corriere di Maremma – 6/08/14

Corriere di Maremma - DisastrART Collages

_____________________________________________________

La Corte Dei Miracoli presenta:
MADHOUSE FEST – Trattamento Sonoro Obbligatorio –

    Venerdí 9 Maggio – Sabato 10 Maggio @ Corte Dei Miracoli Ex-Manicomio
Via roma 56, SIENA

INGRESSO: 5€ – 2 giorni 8€

Venerdí 9 Maggio:

THE COGS (GaragePunk/Soul) – GO!ZILLA (Acid Psychedelic Punk-BOSS HOSS djset (Garage, R’n’B, Soul)

Sabato 10 Maggio:

THERE WILL BE BLOOD (Hard Blues)-TIGER! SHIT! TIGER! TIGER! (Indie, Noisepop)- APES ON TAPES djset (Hip hop, Abstract, Electronica)

dalle 18:00 aperitivo, mercatino, djset, mostre, fumetti e cibo

ARTISTI PRESENTI ALLA MOSTRA COLLETTIVA:

Wonder Vale-Paloma Pucci-Giulia Napolitano-Daniele Sasson-Jordi-Raffaello Pacini-Christian Brogi-Veronica Finucci-Anna Benedetto-Gaia Inglesi-Don Manuel Bueno Martire-Duccio Scheggi-Jose Enrique Alvarez-Stefano Borja Sardelli-Yoni

“Nella esposizione collettiva che si terrà presso la corte dei Miracoli di Siena, ho scelto pittori e disegnatori anche molto differenti sia sul piano formale che su quello emozionale. Dall’arte astratta allo stile naif, dalle post avanguardie alla sperimentazione pura. Tra gli artisti indipendenti e quelli facenti parte di importanti associazioni artistiche della città, spiccano nomi importanti già chiamati ad esporre in biennali d’arte contemporanea e nomi poco conosciuti di giovani promesse, con all’attivo ancora poche mostre, ma tutti con in comune i segni della sperimentazione sul colore, sulla forma e sul ritmo, ricercatori di visioni contemporanee che vogliono rappresentare una realtà vivida e coloratissima, densa di passione , vibrante nella sua essenzialità e solida nella sua narrazione, pronti forse per scrivere nuove pagine della storia dell’arte che sarà”.
(Christian Brogi, curatore della mostra)

(Foto By Christian Brogi)

Pagina Facebook Evento:

https://www.facebook.com/events/278305875662794/?ref=ts&fref=ts

_____________________________________________________

La Corte Dei Miracoli presenta:

Festa della Liberazione – 25 Aprile ore 16 – 2:30 – Ingresso LIBERO

Via Roma 56 – Siena

Per la festa della Liberazione, la Corte dei Miracoli ha preparato un pomeriggio ed una serata all’insegna della grande musica ma anche della cultura e dell’arte, senza dimenticare le tradizionali “sarcicce & vino” che verranno preparate nel cortile della nostra struttura. Dal pomeriggio, e fino a tarda notte, si alterneranno alcuni nostri djs (u-Man, ZetaRokk ed altri…) per farvi ballare al ritmo di rock ‘n’ roll, soul, funky ed electro. Evento clou della giornata l’attesissimo live dei Thank U for Smoking, una delle band più interessanti e promettenti dell’intero panorama musicale italiano che, per l’occasione, presenteranno il loro ultimo album, Yomi, uscito solo qualche giorno fa. Nati nel 2009, hanno alle spalle già più di un centinaio di concerti, dividendo il palco tra gli altri con Killing Joke, Bellini, Teatro degli Orrori, Massimo Zamboni, Tying Tiffany e supportando nel tour sardo i Mombu. Ma non solo: una colonna sonora interamente strumentale per un film indipendente, un ep all’attivo uscito nel febbraio 2011 ed il disco Dopo la quiete (aprile 2012) uscito in cd+dvd in totale autoproduzione e presentato dal vivo in gran parte dell’Italia. Dopo la Quiete approfondisce in pieno il lato sonoro/emotivo/melodico/violento della band sia sotto l’aspetto compositivo che dell’arrangiamento. Il disco si muove su territori rock-alternative/shoegaze/post-rock non disdegnando accenni psichedelici e la violenza del post-core. Il 10 Aprile 2014 esce Yomi. E’ un disco scuro, sofferente, riflessivo in cui le spiccate influenze noise e post convivono in vortici drone, space e alternative. Il concetto strumentale è stato ampliato ed approfondito, marcato da una vocalità eterea, a tratti struggente. Ospite d’eccezione al sax baritono e contralto Luca T. Mai (ZU/Mombu) che, pachidermico e solenne, gestisce gli umori in Pi-Greco. Mixato e masterizzato all’hombrelobo di Roma da Valerio Fisik, Yomi è un viaggio nell’animo umano, un concentrato di sentimenti contrastanti e frantumati da cui si può essere travolti. Un viaggio in cui ci si può ritrovare soli, con il proprio respiro.

Contemporaneamente, in sala archivio, sarà possibile ammirare i collage dell’artista Raffaello Pacini. Nato nell’estate del 1985 a Massa Marittima, sperimenta fin da piccolo la creatività in ogni forma possibile. Il padre Stefano, fotoreporter, lo avvicina alla fotografia e scopre la forma e la composizione dell’immagine. Successivamente nel 2009 segue un corso-base presso l’associazione Deaphoto di Firenze, per affinare la tecnica e la conoscenza della materia. Il progetto DisastrART ha inizio nell’estate del 2011. L’incontro con il collage è casuale ma non troppo, forse una naturale evoluzione che con la fotografia non riusciva ad avere. Un giorno scopre Richard Hamilton, uno dei “padri” della Pop Art: comincia così a setacciare riviste, libri e giornali, a caccia di ritagli e ispirazione. Il risultato é stato scoprire un habitat naturale, ovvero un modo diretto e immediato per riversare la sua creatività. Come una “terapia” i ritagli sono pezzi che si mescolano sul tavolo, liberi di unirsi tra di loro, creando finalmente qualcosa. Pezzi che sono diversi e contrastanti, che passano da un estremo all’altro, riuscendo ad unire visioni sarcastiche e grottesche ad altre più naif e malinconiche.

https://www.facebook.com/events/558444857606277/558537124263717/?notif_t=plan_mall_activity

Foto Mostra DisastrART Collages
By
 Stefano Pacini (http://www.stefanopacini.org/)

 Christian Brogi (http://www.christianbrogi.it/)

Questo slideshow richiede JavaScript.

______________________________________________________

La Primavera nel Cervello Presenta:
“Chi getta semi al vento farà fiorire il cielo”
SABATO 12 APRILE
DALLE 16.00 ALLE 20.00

PIAZZA DANTE ALIGHIERI – Grosseto

e la sera presso
ARCI KHORAKHANE’ – SPAZIO 72 – Via Ugo Bassi 72
ORE 22.00
10153025_792618704081862_5343548871000034814_n

La Primavera is coming in Town!!!

Per festeggiare l’arrivo delle rondini e l’impazzire degli ormoni giovanili vi abbiamo organizzato una giornatina ammodino:

Innanzitutto vi abbiamo portato un ospite dalla grigia ma fighissima Milano

Vi lasciamo un video da vedere
che vi spiegherà tutto al meglio

–> https://www.youtube.com/watch?v=LKkw6b8HL9Q <–

ci saranno poi
i Writer di Arte Facto (https://www.facebook.com/arte.facto.5268?fref=ts)
i Breakers
e gente che farà un pò di casino (musicalmente parlando)

la giornata continua

Al Circolo Arci Khorakhanè – Spazio 72 c’è un bel concertino organizzato dall’UZ UNDERGROUND ZONE
–> https://www.facebook.com/events/1483913405170544/ <–
che non dovete assolutamente perdere!!!!

________________________________________________________________

L’ Ass. culturale C.L.A.N presenta:
“VITA QUIETA” – natura morta contemporanea – mostra collettiva

10-13 Aprile -presso i locali della Galleria Eventi di Grosseto in via Varese 18.

da Giovedì 10 a Domenica 13 Aprile 2014
inaugurazione: Giovedì 10 ore 18,00
orario: tutti i giorni 17,00 – 22,00

 La natura morta racchiude in una semplice composizione significati simbolici e allegorici, divenendo spesso oggetto di contemplazione e riflessione su culture, immagini, abitudini di un’epoca, un concentrato di storie e scenari che rimandano allusivamente e costantemente all’uomo, alla drammaticità della vita, alle fobie ma anche alle gioie della condizione umana. Questa esposizione vuole mettere in scena una realtà pervasa di presenze e oggetti, concepiti come contenitori di emozioni e solitudini, rappresentanze di un’esistenza e simulacri di sé. L’intento è quello di cogliere nello spazio di un’opera un concetto e un istante che definisca contemporaneamente un non-luogo e un non-tempo che è poeticamente universale e trascende la composizione stessa.

La “Vita Quieta” del titolo recupera il termine dal fiammingo seicentesco stilleven, vita tranquilla, quieta, appunto. Per lungo tempo questa espressione è stata adottata in tutta Europa definendo un genere sempre più indipendente e preciso, che poneva al centro dell’opera la natura, arguto riflesso e contemporaneamente contrapposizione all’irrequietezza ed alla velocità (intesa come brevità) della vita.

In questa mostra si vuole riunire un gruppo compatto di lavori che possano tradurre il valore dell’attualità mostrando oggetti che, nella loro natura inanimata, siano privati delle loro effettive funzionalità e trasformati in qualcosa di altro: nuovi (s)oggetti.

COLLETTIVO LIBERO ANTI NOIA

10 Aprile – Foto Inaugurazione
(Per gentile concessione di Mark Merenda-Antonella Cocolli -CLAN)

Questo slideshow richiede JavaScript.

_______________________________________________________

Progetto “FUORI” 

     28 Dicembre 2013 – 17 Gennaio 2014 presso il cassero Senese e lo spazio creativo Officina C.L.A.N. – Grosseto

Il progetto FUORI, proposto dal CEDAV della Fondazione Grosseto Cultura e curato intende creare un’occasione d’incontro e promozione per giovani artisti emergenti (under 35) della Provincia di Grosseto, che favorisca visibilità e contatti con il pubblico, con giovani curatori, critici d’arte e con le istituzioni culturali.

L’evento metterà inoltre in relazione i giovani creativi con gallerie d’arte tra le più attive sulla scena nazionale, affinché le eccellenze culturali del nostro territorio non siano solo un vanto nostrano ma possano inserirsi e farsi conoscere in circuiti di più ampio respiro, lontano da localismi e campanilismi.

PROGRAMMA INAUGURAZIONE:
Inaugurazione Mostra 28 Dicembre ore 17:30 presso Cassero Senese (Grosseto)

a seguire concerto Collision.

la mostra è dislocata anche presso lo spazio creativo Officina (Via Sicilia 25)

After Party + rinfresco + 8th District Jazz Trio

ORARI MOSTRA:

Cassero Senese – da Lunedì a Domenica 10 -17:30

Spazio Creativo Officina C.L.A.N. – da Lunedì a Venerdì 9/12:30 – 15/19

Foto Inaugurazione:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Pagina Facebook Progetto FUORI:

www.facebook.com/pages/FUORI/227285414114058?fref=ts

Pagina Facebook Spazio Creativo Officina:

https://www.facebook.com/collettivoclan?fref=ts

 

Rassegna Stampa Progetto “FUORI” 

14/01/2014

GROSSETO– Sono passati diversi giorni dall’affollato giorno di inaugurazione della mostra FUORI, organizzato dal Cedav Centro di documentazione per le arti visive della Fondazione Grosseto Cultura, al Cassero Senese di Grosseto. Quel 28 dicembre dell’anno appena trascorso ha visto l’esposizione delle opere, divise tra moltissime tecniche e tematiche (dall’illustrazione, al disegno su metallo, alla sperimentazione audio-visuale etc.), di 35 giovani artisti maremmani. Artisti che non erano al primo debutto e che “non devono essere creati dal nulla, ma solo promossi e sensibilizzati” (come ha spiegato l’assessore alla Cultura Giovanna Stellini).

Installata in un luogo simbolico per storia e centralità come il Cassero Senese (oltre allo Spazio Creativo Officina in via Sicilia 25, gestito dall’associazione CulturaleC.L.A.N. dove si trovano altre opere selezionate), la mostra sembra perseguire in avanti un percorso aperto sempre maggiormente alla comunicazione di una visione artistica fresca e innovativa, che già avevamo vissuto durante la Notte Visibile della Cultura e le molteplici attività della Città Visibile 2013.”

Leggi tutto l’articolo:

http://maremmans.blogspot.it/2014/01/i-nuovi-artisti-maremmani-della-mostra.html

28/12/2013

GROSSETO– Trentacinque artisti e svariate opere che spaziano da fotografie a disegni, da istallazioni a videoclip. Il tutto allestito sui quattro piani del Cassero Senese. E’ stata inaugurata questo pomeriggio la mostra “Fuori” (organizzato dal Cedav Centro di documentazione per le arti visive della Fondazione Grosseto Cultura e curato da Claudia Gennari e Marta Paolini), il risultato di un percorso che ha come obiettivo principale quello di dare agli artisti grossetani under 35 la possibilità di farsi vedere, non solo dalla propria città.

Leggi tutto l’articolo:

http://www.grossetooggi.net/notizie/attualita/4415/grande-successo-per-linaugurazione-della-mostra-fuori

________________________________________________________

La primavera nel cervello – 1st Edition

“La natura dell’uomo e la sua identità”

12 gennaio 2013 – presso la fondazione onlus “Il Sole” – Grosseto

prima

Per rappresentare la natura e l’identità dell’uomo ho scelto di abbinare ai collages frammenti di testi ,presi da pezzi musicali che in un modo o nell’altro mi avevano ispirato o trasmesso qualcosa nel processo creativo.Una sorta di playlist figurata,che potesse aiutare a descrivere l’opera,arricchendola.   Nella maggior parte delle opere ho scelto testi molto duri e forti ,capaci di rappresentare bene le varie pulsioni dell’uomo,nei suoi gesti e comportamenti,mostrando un equilibrio fragile,fatto di debolezze e inclinazioni che influiscono sulla nostra identità  personale. Vista e udito hanno deciso di unirsi,per questa mostra,e hanno messo a nudo l’uomo“

Gallery Evento:

Questo slideshow richiede JavaScript.

1383483_10151741921613884_1724782883_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...